A quanto ammonta il valore del deposito cauzionale?

  • Non più un importo fisso, ma un importo variabile per ciascun utente, calcolato in misura pari al valore dei corrispettivi dovuti (quote fisse e tariffe variabili dei servizi di acquedotto fognatura e depurazione) su tre mensilità del consumo storicamente effettuato;
  • Per le nuove utenze il deposito cauzionale è calcolato in base al consumo medio dell’anno precedente delle utenze aventi il medesimo tipo di utilizzo, consumo che, per il 2016, determina i seguenti importi:
  • uso domestico residente € 53,24;
  • uso domestico non residente € 59,28;
  • uso pubblico € 228,31;
  • uso piccolo produttivo € 53,46;
  • per le utenze condominiali sarà pari alla somma dei depositi cauzionali dei singoli utenti sottesi.