faq

Dubbi o chiarimenti? Abbiamo raccolto per te le domande più frequenti che ci pongono i nostri clienti. In questa sezione troverai le nostre risposte organizzate per argomento. Se comunque non trovi una risposta adeguata alla tua domanda non esitare a contattarci.

Servizi Privati
Come mai a volte capita che digitando la mia strada non riesca a trovare i parametri della qualità dell’acqua della mia zona?

Può capitare che la via digitata dall’utente  non abbia la stessa denominazione presente database di Geal.

Nel corso del 2016, Geal ha adottato la nuova denominazione delle strade secondo lo Stradario del Comune di Lucca in seguito alla uniformazione delle denominazioni delle aree di circolazione e dei numeri civici, che i comuni hanno adottato secondo le nuove regole di standardizzazione stabilite dall'ISTAT.

Per aiutare nella scelta della corretta denominazione della strada è stato predisposto un file che è possibile scaricare: clicca qui.

Il file contiene sia la vecchia che la nuova denominazione.  Per ricercare la strada di interesse è sufficiente digitare il nome della strada (o parte del nome) nel menu a tendina della Vecchia Denominazione o della Nuova Denominazione. Si otterranno tutte le strade (via, traversa, piazza…) contenenti quella denominazione. 

Una volta individuata quella di interesse, sarà sufficiente riportare la Nuova Specie e la Nuova Denominazione  nella app di Geal nella sezione Esplora Geal (Cosa Bevi) oppure nella home page del sito cliccando su Acqua di qualità cerca la tua etichetta

 
Fognatura
Come viene calcolato il canone di fognatura e depurazione?*

Se sei titolare di un immobile allacciato sia alla fognatura che alla rete dell’acquedotto, il canone di fognatura e depurazione verrà calcolato in base ai metri cubi consumati rilevati dal contatore.

Per gli immobili allacciati alla fognatura nera ma non all’acquedotto, l’importo viene calcolato nei modi seguenti come da Delibere del Consiglio Comunale:

  • civili abitazioni - forfait di 70 mc/annui per ogni componente della famiglia residente;

  • utenze non domestiche (commerciali, industriali, etc.)  - forfait variabile a seconda dell’attività svolta, ad es. per numero degli addetti o mq del locale, come da parametri indicati nella tabella  che potete trovare nel sito al seguente link, clicca qui;

In alternativa al sistema forfettario potrai installare un misuratore di portata (contatore) sul pozzo privato, comunicando a GEAL la data del posizionamento e la matricola; in questo modo la bolletta verrà calcolata sull’effettivo consumo idrico.

Fognatura
Con che periodicità arriva la bolletta di sola fognatura?

La bolletta di sola fognatura ha cadenza trimestrale.

Fognatura
Cosa è vietato scaricare in fognatura nera?

È vietato scaricare le acque meteoriche  provenienti dai cortili, tetti e terrazze;  quelle di lavaggio e innaffiamento di  spazi esterni; acque di filtrazioni di sotterranei, cantine e sottosuolo in genere; quelle di raffreddamento e condizionamento. Inoltre sono vietate sostanze che possono danneggiare gli impianti, le persone ad essi addette e gli altri insediamenti allacciati, in particolare oli minerali, sostanze infiammabili, esplosive, radioattive quelle che sviluppano gas o vapori tossici o che possono provocare depositi od ostruzioni nelle canalizzazioni (immondizie, letami, rifiuti di macelli, cartone, stracci, ceneri, sabbie, bitume, piume, trucioli ecc.).

È altresì vietato immettere sostanze che a temperature fra  10° e 40°  possono precipitare, solidificare o divenire gelatinose. Non è consentito il recapito in fognatura pubblica delle sostanze sopra menzionate nemmeno previo trattamento a mezzo di trituratori e lo sversamento dei reflui liquidi autotrasportati.

Per informazioni su rapporti contrattuali in essere, su regolamenti, su carta dei servizi, su tariffe e attività aziendali, si rimanda al sito www.geal-lucca.it o presso i nostri sportelli.

Fognatura
Cosa posso scaricare in fognatura nera?

Posso scaricare solo le acque “reflue domestiche” o “reflue industriali”.

Per acque reflue domestiche si intendono quelle provenienti da insediamenti di tipo residenziale e da servizi  derivanti prevalentemente dal metabolismo umano e da attività domestiche.

Per acque reflue industriali invece, quelle scaricate da edifici in cui si svolgono attività commerciali o industriali.

Fognatura
Da quando inizio a pagare la bolletta di solo fognatura?*

Dobbiamo distinguere due casi:

  • sono già residente nell’immobile dove è stato realizzato l’allaccio GEAL

Al fine della fatturazione la data di decorrenza sarà quella successiva al novantesimo giorno dalla consegna del sifone da parte di GEAL, indipendentemente dal fatto che siano realizzati o meno i lavori interni di competenza privata.

  • mi sono trasferito in un immobile fornito dall’allaccio di sola fognatura

In questo caso è necessario  inviare a GEAL una comunicazione della data in cui è stata presa la residenza nell’immobile e il numero dei componenti del nucleo familiare.
Se trattasi di ditte, uffici, etc. si dovrà inviare il numero degli addetti o i mq del locale, come da parametri indicati nella tabella che potete trovare nel sito al seguente link, clicca qui.
 

Fognatura
Dopo quanto tempo, dal passaggio della rete fognaria sulla strada pubblica, mi devo allacciare?

I titolari di immobili prospicienti la viabilità pubblica devono provvedere alla realizzazione dell’allaccio alla fognatura entro un massimo di 2 anni dalla attivazione della stessa, salvo diversa indicazione nell' Ordinanza da parte del Sindaco del Comune di Lucca.

Fognatura
Quando devo posizionare sulla proprietà privata un impianto di sollevamento a mie spese?

Quando è impossibile scaricare i reflui civili e industriali (cucine, bagni, locali lavanderia, etc.) nella fognatura comunale per gravità o più precisamente quando gli scarichi sono più bassi rispetto al piano stradale.

Fognatura
Quando devo eseguire i lavori interni di collegamento all’allacciamento sulla strada pubblica?

È di fondamentale interesse effettuare i lavori nella proprietà privata prima possibile, dato che dal novantesimo giorno dalla realizzazione dell'opera di allacciamento sulla viabilità pubblica e conseguente consegna del sifone da parte della GEAL, partirà il canone di fognatura e depurazione.

Fognatura
Sono obbligato ad allacciarmi alla fognatura nera?

Si. Tutti gli insediamenti ubicati o da realizzare in zone provvista di rete di fognaria pubblica devono essere allacciati alla medesima. Per “zone provviste di fognatura pubblica” si intendono tutti gli immobili privati che distano dalla strada o spazio pubblico percorso dal collettore fognario, fino ad un massimo di mt 200. 

Contatore
Con che periodicità viene effettuata la lettura del contatore?

Il contatore è uno strumento attraverso il quale avviene la misurazione dei consumi. La lettura diretta del contatore viene effettuata con la seguente cadenza temporale:

  • Utenze mensili: 3 volte l'anno.

  • Altre utenze: 2 volte l'anno.

Se il personale incaricato da GEAL non è grado di effettuare la lettura per inaccessibilità al contatore, l'utente ha la facoltà di comunicare direttamente la lettura utilizzando apposita cartolina lasciata sul posto, oppure per via telefonica o telematica o app. 

Se desideri comunicare la lettura, sarà presa in considerazione al momento della fatturazione se fornita nei tempi segnalati nelle note della bolletta. 

Contatore
Cosa devo fare nel caso in cui riscontri l'esistenza di una perdita nella tubazione GEAL (non privata)?

In caso di perdite sulla rete idrica comunale o di guasti all’opera di presa (chiave prima del contatore, chiave dopo il contatore o valvola di ritegno) potrai inoltrare la segnalazione a GEAL tramite il nostro numero guasti 800282172 attivo 24 ore su 24 con operatore.

Contatore
Cosa devo fare nel caso in cui riscontri l'esistenza di una perdita nella tubazione privata?

Quando tutti i rubinetti dell’abitazione sono chiusi, ed il contatore continua a girare siamo sicuramente in presenza di una perdita.

Per prima cosa è necessario accertarsi che la perdita sia occulta.

La perdita è da considerarsi occulta quando l’acqua non si vede affiorare e la localizzazione della stessa è possibile solo tramite ricerca accurata con apposita strumentazione o sezionamento dell’impianto.
Non sono da considerarsi perdite occulte, quelle derivanti da rubinetti, cassette dello sciacquone, elettrodomestici tipo addolcitori, refrigeratori, condizionatori ad acqua mal funzionanti.

Una volta che hai localizzato la perdita tramite il tuo idraulico, prima di effettuare qualsiasi operazione di scavo devi inviare a GEAL una richiesta scritta di certificazione perdita occulta via email a c.biagioni@geal-lucca.itb.bianchi@geal-lucca.it o via fax (0583/506049).

Il fax e/o l’email ci permettono di regolamentare la certificazione secondo la carta dei servizi (36H).
Vi ricordiamo che la perdita deve essere individuata soltanto attraverso apposito strumento idraulico che non modifica lo stato della situazione.

La mancata osservanza dell’iter sopra descritto, comporta la non applicazione delle agevolazioni previste dal Regolamento comunale che prevede che i consumi di acqua eccedenti la media del corrispondente periodo dell’anno precedente, siano quantificati a tariffa base.

La certificazione della perdita occulta e il successivo ricalcolo è previsto per prassi aziendale solo una volta per ogni utenza.

Non si effettuano ricalcoli in caso di perdite occulte recidive.

Bolletta
Che cosa succede se ritardo nel pagamento della bolletta?

L'utente è tenuto a corrispondere l'importo per consumi idrici e oneri accessori alla scadenza indicata in bolletta.

In caso di ritardo è prevista l'applicazione della mora composta da un'indennità, di € 16,45 che scatta dopo il quattordicesimo giorno dalla scadenza e da un interesse , applicato dal giorno successivo alla scadenza, è pari al TUS (tasso ufficiale di sconto), maggiorato di 3 punti percentuali. Decorso un congruo termine dalla scadenza, senza che venga corrisposto il pagamento, riceverai prima un sollecito di pagamento, seguito dall'invio di una raccomandata con l'invito a pagare il debito entro 8 giorni. Trascorso anche questo termine, è prevista la sospensione del servizio.

La riattivazione è prevista solo dopo il pagamento integrale di tutte le somme a debito e gli oneri di riattivazione.
 

Bolletta
Che tipi di lettura si ritrovano nel dettaglio della bolletta?

La lettura normale è la lettura effettivamente rilevata da personale incaricato da GEAL.

La lettura presunta è la lettura ipotizzata da GEAL  sulla media dei consumi storici stagionali degli ultimi 3 anni, nel caso in cui non è possibile effettuare la lettura reale (per inaccessibilità al contatore) la lettura forzata è calcolata in conseguenza di eventuali perdite occulte già accertate.

Bolletta
Come e dove può essere pagata la bolletta?

Per scoprire tutti i dettagli in merito, visita la sezione "Come pagarla" in Bolletta.

Bolletta
Come mai il vicino di casa ha ricevuto la bolletta e io no?

Le ragioni in questo caso possono essere diverse:

  • il postino sta facendo un percorso diverso dal solito ed è solo questione di poche ore o giorni affinché la bolletta sia consegnata;

  • l'utenza del vicino appartiene ad un raggruppamento diverso, per il quale sono previsti tempi diversi di fatturazione;

  • l’indirizzo di spedizione indicato sulla bolletta non è corretto, in questo caso è opportuno verificare l’indirizzo e comunicare a GEAL l’eventuale variazione.

Bolletta
Come mai in alcuni casi arriva una bolletta negativa?

L'importo di una bolletta può risultare negativo laddove:

  • viene effettuata la bolletta terminale di cessazione con la restituzione dell'anticipo sui consumi. Questo importo se inferiore ai € 100 verrà rimborsato all'intestatario del contratto o ad un delegato dello stesso munito di un documento d’identità presso i nostri sportelli, se superiore a € 100 con bonifico bancario previa comunicazione codice IBAN;

  • viene effettuato il conguaglio con l'effettiva rilevazione dei consumi, nel caso in cui l'acconto versato precedentemente, sia stato più alto, il conguaglio risulterà negativo. Questo importo andrà a scalare nell'emissione della bolletta successiva;

  • la bolletta emessa contiene un rimborso di un doppio pagamento precedentemente versato; questo importo andrà a scalare nell'emissione della bolletta successiva.

Bolletta
Con che periodicità arriva la bolletta?

GEAL ha suddiviso i propri utenti in tre gruppi, per ognuno dei quali sono state definite tre diverse tempistiche di fatturazione:

  • I "top users" per i quali la fatturazione ha cadenza mensile.

  • I “grandi utenti”  per i quali la fatturazione è bimestrale;

  • I "normali utenti" per i quali la fatturazione ha cadenza trimestrale.

La rilevazione dei consumi avviene due volte l’anno per le normali utenze, e per i “grandi utenti” e  tre volte all'anno per i "top users" . Di conseguenza sono previste due tipologie di bollette: le bollette a conguaglio, calcolate sulla lettura effettivamente rilevata dai letturisti e le bollette di acconto, calcolate con attribuzione di letture presunte elaborate sulla base dei consumi storici dei singoli utenti.

 

Bolletta
Cosa devo fare se perdo la bolletta o il bollettino per il pagamento, oppure se non è ancora arrivata?

Puoi richiedere presso gli sportelli della GEAL, via internet o telefonicamente di ricevere la copia conforme della bolletta. Registrandoti sul portale GEAL, potrai stamparla direttamente dal tuo computer.
In alternativa puoi compilare un bollettino in bianco presso gli sportelli postali sul seguente conto corrente 000013085550 o effettuare un bonifico presso gli sportelli bancari indicando il seguente IBAN IT37N0503413701000000216769, specificando sempre il numero di bolletta e il codice cliente.
 

Bolletta
Cosa devo fare se voglio la domiciliazione bancaria o postale?

L’intestatario della fornitura idrica potrà chiedere l’autorizzazione permanente di addebito in conto corrente bancario o postale delle bollette direttamente presso gli sportelli GEAL previa presentazione del relativo modulo allegato alle bollette o del modulo M che si trova nella sezione contratto/voltura. 

La documentazione richiesta comprende:

  • Codice cliente o bolletta;
  • Codice IBAN;
  • Documento d’identità e codice fiscale di chi lo richiede e del legale rappresentante in caso di società  o del sottoscrittore del conto corrente se soggetto diverso dall'intestatario della bolletta.
Bolletta
Perché l’importo dell’ultima bolletta sembra essere troppo alto rispetto alle bollette precedenti?

Ci sono alcuni controlli da fare: innanzitutto è utile verificare la lettura del contatore e confrontarla con quella che risulta sulla bolletta. Se la lettura che rilevo è più bassa rispetto a quella indicata in bolletta, devo comunicare il fatto alla società e al più presto un addetto verrà a controllare la situazione.

Se invece, la lettura è giusta, è consigliabile effettuare la seguente prova: chiudere tutti i rubinetti e verificare che il contatore dell’acqua non giri. In caso contrario potrebbe esserci una perdita delle tubazioni interne (vedi la FAQ: Cosa devo fare nel caso in cui riscontri l'esistenza di una perdita nella tubazione privata?)
 

Bolletta
Deposito cauzionale: cosa riguarda e quando entrerà in vigore?

La Disciplina del deposito cauzionale per il servizio idrico integrato è entrata in vigore dal 1 giugno 2014.

Bolletta
Deposito cauzionale: chi riguarda?

Tutti gli utenti del servizio idrico integrato.

Bolletta
Come cambia la voce cauzione?

Si passa dalla voce anticipo sui consumi infruttifera di interessi ma imponibile Iva,  a deposito cauzionale che matura interessi calcolati al saggio legale, esente IVA.

Bolletta
A quanto ammonta il valore del deposito cauzionale?
  • Non più un importo fisso, ma un importo variabile per ciascun utente, calcolato in misura pari al valore dei corrispettivi dovuti (quote fisse e tariffe variabili dei servizi di acquedotto fognatura e depurazione) su tre mensilità del consumo storicamente effettuato;
  • Per le nuove utenze il deposito cauzionale è calcolato in base al consumo medio dell'anno precedente delle utenze aventi il medesimo tipo di utilizzo, consumo che, per il 2016, determina i seguenti importi:
  • uso domestico residente € 53,24;
  • uso domestico non residente € 59,28;
  • uso pubblico € 228,31;
  • uso piccolo produttivo € 53,46;
  • per le utenze condominiali sarà pari alla somma dei depositi cauzionali dei singoli utenti sottesi. 
 
Bolletta
Come viene determinato il valore del deposito cauzionale?
Se non ho ancora attivato la domiciliazione bancaria o postale, si procede alla rideterminazione del deposito cauzionale come segue:
  • se l’importo del nuovo deposito è inferiore al precedente, viene effettuata la restituzione di quanto versato in più, in un’unica soluzione nella prima bolletta utile;
  • se l’importo del nuovo deposito è superiore al precedente, viene richiesto il versamento della differenza in due quote, di cui una nella prima bolletta utile ed una nella successiva.
 
Bolletta
Quando mi verrà richiesto il versamento?

Inizialmente il versamento sarà addebitato nelle due bollette successive all’attivazione dell’utenza, successivamente Geal applicherà al momento dell’attivazione, metà del valore del deposito cauzionale dovuto; la restante parte sarà addebitata nelle due bollette successive, a partire dalla prima fattura utile emessa dalla attivazione del servizio. 

Bolletta
Quand'è che Geal non può richiedere il versamento del deposito cauzionale?
  • se ho consumi annui fino a 500 mc e ho attivato a domiciliazione bancaria o postale; 
  • se fruisco di agevolazioni tariffarie di carattere sociale e GEAL ne è a conoscenza.
 
Bolletta
Quando il deposito cauzionale può variare?
  • aggiornamenti disposti dall’AEEG;
  • se cambiano le mie modalità di pagamento e decido di avvalermi/non avvalermi più della domiciliazione bancaria o postale delle bollette; 
  • perdita/acquisto del diritto alle agevolazioni tariffarie sociali;
  • variazioni del consumo storico/stime di consumo oltre i limiti del ± 20 per cento in un solo anno.
 
Bolletta
Cosa succede se il deposito cauzionale varia?
Geal ricalcola il deposito cauzionale e provvede a regolare l’eventuale differenza tramite:
  • accredito a mio favore nella prima bolletta utile;
  • addebito a mio carico rateizzato in almeno due bollette. 
 
Bolletta
Quando il deposito cauzionale sarà restituito?
  • il deposito cauzionale deve essere restituito non oltre 30 giorni dalla cessazione degli effetti del contratto di somministrazione, maggiorato in base al saggio degli interessi legali senza alcuna richiesta di produzione documentale di avvenuto versamento a carico dell’utente finale;
  • al momento in cui sarà attivata la domiciliazione bancaria o postale.
 
Contratto
Cosa devi fare per cessare la fornitura nella casa che lasci?

Se sei  il titolare del contratto, devi fare la richiesta di disdetta della fornitura.

Se sei presente solo nell'indirizzo di spedizione, devi fornire la lettura e il nuovo recapito, verrà fatta la bolletta terminale fino alla data di lettura fornita e non comparirai più nell'indirizzo di spedizione. È opportuno che tu fornisca informazioni sul titolare del contratto.
 

Contratto
Quali sono i tempi entro i quali vengono prestati i servizi che riguardano il rapporto contrattuale con l'utenza?

 

ATTIVITÀ DESCRIZIONE STANDARD
Riattivazione su morosità  2 giorni feriali
Tempo di riattivazione 5 giorni lavorativi
Esecuzione voltura 5 giorni lavorativi
Disattivazione fornitura 5 giorni lavorativi
Verifica misuratore 10 giorni lavorativi
Verifica del livello di pressione 10 giorni lavorativi
Preventivazione allacci idrici e fognari

10 giorni lavorativi (senza sopralluogo)

20 giorni lavorativi (con sopralluogo)

Esecuzione allacci idrici/fognari

15 giorni lavorativi (allacci idrici per lavori semplici)

20 giorni lavorativi (allacci fognari per lavori semplici)

30 giorni lavorativi (allacci idrici e fognari per lavori complessi

Tempo di attivazione  5 giorni lavorativi
Tempo massimo di attesa per ogni singolo utente 60 minuti
Tempi medi di attesa agli sportelli 15minuti
Reclami scritti

25 giorni lavorativi

Richieste scritte

25 giorni lavorativi

Tempo di risposta motivata a richiesta scritta di rettifica di fatturazione

30 giorni lavorativi

Preavviso per interruzioni programmate 2 giorni

 

Contratto
Se mi trasferisco in una nuova abitazione, cosa devo fare per ricevere la fornitura idrica?

Per quanto riguarda la fornitura idrica nella nuova casa bisogna distinguere in vari casi:

1) Manca il contatore e le relative tubazioni:

Devi presentare domanda di allacciamento acquedotto richiedendo un preventivo;

 

2) Presenza di sola tubazione: 

Devi  fare richiesta di attivazione fornitura idrica specificando il numero di stacco (tubo) e pagando relativo onere di riattivazione;

 

3) Presenza di contatore sigillato:

Devi fare richiesta di riattivazione fornitura esistente specificando il numero di matricola del contatore e pagando i relativi oneri  di riattivazione;

 

4) Contatore attivo, ma già intestato ad un utilizzatore del servizio idrico:

Devi fare richiesta di voltura.

 
interventi sul territorio: 2
Lavori in corso S.Vito
Lavori di estensione rete fognaria Via Provinciale di S. Alessio

GEAL S.p.A.

Gestione Esercizio Acquedotti Lucchesi - Viale Luporini, 1348 - S. Anna 55100 LUCCA
P.Iva e CF 01494020462 - Capitale Sociale € 1.450.000,00 - Numero REA: LU - 145619
Tel. 0583 508918 - Fax 0583 515030 - Pec: geal.spa@legalmail.it

 

cookie | privacy | credits

loghi certificazioni